Natale Rauty

 

Natale Rauty (fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Natale_Rauty#/media/File:Natale_Rauty.jpg)

Nell’ambito degli studi di storia locale Natale Rauty è stato un pilastro fondamentale, di quelli che difficilmente si dimenticano.

Nato nel 1920, si dedicò prima agli studi classici presso il Liceo Forteguerri, poi a quelli ingegneristici, laureandosi nell’immediato dopoguerra in ingegneria meccanica. Ma a quel tempo ogni industria era distrutta, quindi si dedicò all’ingegneria civile, specializzandosi nel restauro architettonico.

Diresse la costruzione delle due chiese pistoiesi progettate da Giovanni Michelucci, ovvero Belvedere e la Vergine, mentre suo è il restauro di due grandi complessi storici del centro di Pistoia, il Palazzo Panciatichi (o Palazzo del Baly) e l’Antico Palazzo dei Vescovi. Senza ombra di dubbio quest’ultima impresa consacrò il suo operato nel panorama cittadino e non solo, dal momento che Pistoia può vantare un solo scavo archeologico condotto in maniera scientifica, ovvero proprio quello a Palazzo dei Vescovi.

Quando Rauty si specializzò in Paleografia, cominciò a rintracciare moltissimi documenti sulla storia di Pistoia, che vennero raccolti e dati alle stampe, costituendo ancor oggi una sorta di Bibbia per gli studiosi della città. In totale si contano oltre 160 opere pubblicate a suo nome.

Natale Rauty si è spento nel 2014 all’età di 94 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× scrivimi su whatsapp