Contatti .......

Neri di Fioravante

Di Neri di Fioravante, figlio di Fioravante Fioravanti, si sa davvero poco: architetto e scalpellino, nato a Pistoia, attivo a Firenze a metà del '300, fu collega dei più noti Benci di Cione (fratello dell'Orcagna) e di Francesco Talenti. Con il primo lavorò alla risistemazione del Bargello di Firenze, l'antico palazzo di giustizia fiorentino (oggi sede dell'omonimo Museo), e alla costruzione della chiesa di S. Carlo dei Lombardi, posta di fronte a Orsanmichele.
Ma al suo nome si legano diversi altri monumenti fiorentini, come la cappella Falconieri all'interno del transetto della chiesa della SS. Annunziata; la ricostruzione di Ponte Vecchio nel 1345 dopo la piena dell'Arno (lavori che erroneamente si ritenevano di mano di Taddeo Gaddi); e alcuni interventi nel convento di S. Trinita, con lavori ai dormitori.
Studiò a lungo la Cattedrale di S. Maria del Fiore, sempre a Firenze, al fine di proseguire nel completamento dei lavori con la cupola, realizzata poi da Filippo Brunelleschi a partire dagli anni '20 del XV secolo.
Se mai ci fu, sfortunatamente non si conosce niente della sua attività a Pistoia.
Il suo nome, quasi mai ricordato dai più, è invece molto importante per l'architettura civile e religiosa della Firenze del '300. Avendo mantenuto contatti con illustri architetti fiorentini, si può parlare di Neri di Fioravante come uno dei più aggiornati costruttori toscani della metà del XIV secolo.

e-max.it: your social media marketing partner
MACO...SA RIDI?

 

Il buonumore sul sito di OltrePistoia è assicurato! Da chi? Dal nostro vignettista di fiducia: Mauro Colligiani o, in arte, MACO! Buon divertimento!

 CURIOSITA' IN PILLOLE
PERSONAGGI ILLUSTRI
OLTRE LO SGUARDO

 

Aforismi poetici a cura del poeta pistoiese Simone Magli

Leggi tutti gli aforismi

I POST IT DELL'ANIMA

 

Dediche di luoghi per persone che amiamo. Nello spazio di un post it.

Leggi tutti i post it

 COLLABORAZIONI

                                              
    

ATTENZIONE! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili.

Se si procede nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, si dimostra di accettarli. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Tratto da Wikipedia)