Contatti .......

Fotografia di guerra: la Magnum Photos alla Biblioteca San Giorgio. Due grandi mostre a Pistoia e Firenze

Tra le numerose iniziative fotografiche che si tengono presso la Biblioteca San Giorgio di Pistoia, quella che è partita il 1 febbraio e si è conclusa il 1 marzo, ha visto protagonista un’importante mostra sulla fotografia di guerra.
Magnum Photos, in collaborazione con la Scuola di giornalismo Zeitenspiegel Günther Dahl di Reutlingen, ha presentato una mostra didattica dalla Guerra civile spagnola (1936) alla Rivoluzione araba (2011).


Per la prima volta la Magnum fa circolare il proprio archivio sotto forma di una mostra pedagogica dal titolo “Ferite del mondo”, 53 delle opere più importanti, di sei decenni di fotografie di guerra e crisi.
La collaborazione con la scuola di giornalismo nasce dalla stesura delle storie dietro le fotografie, alla San Giorgio la mostra è arrivata grazie ad uno stretto contatto dell’istituzione Volkshochschule con Pistoia da molti anni.

 

La Magnum Photos è una delle più importanti agenzie fotografiche del mondo; fondata nel 1947 da Robert Capa, Henri Cartier- Bresson, David Seymour, George Roder. L’ agenzia nasce dalla combinazione di piccole macchine fotografiche e grandi menti che avevano acquistato grande sensibilità negli anni della seconda guerra mondiale, anni di grandi eccessi emotivi.
Altra importante mostra collegata al periodo della secondo guerra mondiale è quella che è stata ospitata al Museo Nazionale Alinari della Fotografia a Firenze, fino al 28 febbraio, su Robert Capa, uno dei fondatori della Magnum.

 

Dopo il successo di Roma, è arrivato anche  a Firenze il lavoro del grande fotoreporter con le sue 78 immagini in bianco e nero che raccontano gli anni della seconda guerra mondiale in Italia, “Robert Capa in Italia 1943-1944”.
In particolare, raccontano lo sbarco degli Alleati, dall’arrivo in Sicilia fino ad Anzio, scatti dal luglio 1943 al febbraio 1944.
Dalla resa di Palermo, passando per la posta centrale di Napoli, per poi giungere vicino a Montecassino per mostrare una guerra, La guerra.
Una mostra di alto spessore morale, dove in forma totalmente gratuita si è potuto ammirare uno dei massimi esponenti della fotografia: Robert Capa.

 

Felisia Toscano

 

per approfondimento si veda:

http://it.wikipedia.org/wiki/Robert_Capa

e-max.it: your social media marketing partner
MACO...SA RIDI?

 

Il buonumore sul sito di OltrePistoia è assicurato! Da chi? Dal nostro vignettista di fiducia: Mauro Colligiani o, in arte, MACO! Buon divertimento!

 CURIOSITA' IN PILLOLE
PERSONAGGI ILLUSTRI
OLTRE LO SGUARDO

 

Aforismi poetici a cura del poeta pistoiese Simone Magli

Leggi tutti gli aforismi

I POST IT DELL'ANIMA

 

Dediche di luoghi per persone che amiamo. Nello spazio di un post it.

Leggi tutti i post it

 COLLABORAZIONI

                                              
    

ATTENZIONE! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili.

Se si procede nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, si dimostra di accettarli. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Tratto da Wikipedia)