Contatti .......

Palazzo Fabroni e l'arte contemporanea a Pistoia - seconda parte

Nel precedente articolo abbiamo parlato della storia di Palazzo Fabroni. In questo nuovo capitolo parleremo invece della sua collezione, unica nel suo genere in città e meritevole della giusta attenzione. Quindi, cosa c'è da vedere a Palazzo Fabroni?

 

 Il bel portone d'ingresso al museo (Fonte: www.toscana900.com)

 

Leggi tutto: Palazzo Fabroni e l'arte contemporanea a Pistoia - seconda parte

Palazzo Fabroni e l'arte contemporanea a Pistoia - prima parte

Palazzo Fabroni a Pistoia, oggi rinomato Centro di Arti Visive Contemporanee, eccellente testimonianza della florida arte  contemporanea pistoiese del passato e del presente, è in realtà un edificio dalle antiche origini, con alle spalle una storia complessa e travagliata.

 

La facciata di Palazzo Fabroni (Fonte: www.sangiorgio.pistoia.comune.it)

Leggi tutto: Palazzo Fabroni e l'arte contemporanea a Pistoia - prima parte

Visita a Casa di Zela

Casa di Zela non è soltanto un museo di civiltà contadina e antichi mestieri, non solo un'oasi naturalistica e faunistica, neppure soltanto un ostello; o almeno, è anche tutto questo, ma prima di tutto è un luogo di incontro di persone. Un progetto che si articola con importanti obiettivi, una scommessa impostata su solide basi, che vede la sua genesi all'interno del Comune di Quarrata, nella piana di Firenze, Prato e Pistoia. 
Siamo state a visitarla a luglio con gli amici di Non sei di Pistoia se..., un gruppo virtuale nato su Facebook, i cui allora amministratori, Massimo Carradori e Maria Lorello, decisero di creare occasioni di incontro nella vita reale, come quella di Casa di Zela.

Leggi tutto: Visita a Casa di Zela

La Casa-studio di Fernando Melani: il simbolo di un'epoca dell'arte pistoiese

La Casa-studio di Fernando Melani rappresenta una realtà pistoiese al di fuori dei soliti giri turistici ma, nei fatti, è un pezzo di fondamentale importanza per la comprensione del ruolo che la città ebbe nello sviluppo dell'arte dal secondo dopoguerra in avanti. In virtù di ciò, in occasione della Giornata del Contemporaneo svoltasi lo scorso 5 Ottobre, la Casa-studio è stata oggetto di un itinerario che ha permesso ai più curiosi di scoprirne le sue peculiarità, e che ha incluso al suo interno anche la visita alla collezione di Palazzo Fabroni – dove sono conservate due opere dell'artista, “Progetto di lettura globale”, del 1976 e “Il ratto di Proserpina”, datato 1979 – favorendo così la visione di un quadro completo sulla figura di Fernando Melani.


Leggi tutto: La Casa-studio di Fernando Melani: il simbolo di un'epoca dell'arte pistoiese

Il Museo Marino Marini: testimone di un'epoca

Nel vasto e variegato panorama artistico della nostra città, il Museo Marino Marini riveste senz’altro un ruolo importante nell’ambito delle attività di valorizzazione e divulgazione dell’arte pistoiese di tutti i tempi, il cui grande patrimonio viene troppo spesso taciuto. Attualmente infatti il Museo è anche sede del Centro di Documentazione (inaugurato nel Giugno 1979) e della Fondazione Marino Marini (istituita nel Novembre 1983), enti questi nati con l’intento di  assicurare la conservazione, la tutela e appunto la valorizzazione dell’opera e del patrimonio artistico di Marino Marini tramite la promozione e il patrocinio di mostre antologiche, pubblicazioni d’arte e iniziative di studio e ricerca.


Leggi tutto: Il Museo Marino Marini: testimone di un'epoca

MACO...SA RIDI?

 

Il buonumore sul sito di OltrePistoia è assicurato! Da chi? Dal nostro vignettista di fiducia: Mauro Colligiani o, in arte, MACO! Buon divertimento!

 CURIOSITA' IN PILLOLE
PERSONAGGI ILLUSTRI
OLTRE LO SGUARDO

 

Aforismi poetici a cura del poeta pistoiese Simone Magli

Leggi tutti gli aforismi

I POST IT DELL'ANIMA

 

Dediche di luoghi per persone che amiamo. Nello spazio di un post it.

Leggi tutti i post it

 COLLABORAZIONI

                                              
    

ATTENZIONE! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili.

Se si procede nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, si dimostra di accettarli. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Tratto da Wikipedia)