Contatti .......

Ferro da stiro. Dietro le cose, le persone

Ferro da stiro ricavato dalla staffa in ferro di una vanga. Con una leva il ferro caldo si può mettere in una posizione verticale perché in una pausa non bruci la stoffa. La staffa della vanga è fissata orizzontalmente al manico in legno.

 

(Fonte: Massimo Carradori)

Leggi tutto: Ferro da stiro. Dietro le cose, le persone

Tagliafieno da ragazzi. Dietro le cose le persone

Poche cose come i giocattoli hanno segnato una differenza di classe. I figli dei contadini hanno, per lo più, giocattoli autocostruiti. Tra questi i giocattoli imitativi dei lavori degli adulti come questo tagliafieno per segare il pagliaio. In una foto è messo a confronto con l'utensile degli adulti.

Leggi tutto: Tagliafieno da ragazzi. Dietro le cose le persone

Il portaferro da stiro. Dietro le cose, le persone.

Il riuso e il riciclo di materiali di guerra non ha limiti.
Ettore Guatelli, autore di un museo unico a Ozzano Taro, nella campagna parmese, fa nell'immediato dopoguerra un paio di sandali per la figlia con i resti di un pneumatico di un mezzo tedesco abbandonato. Un meccanico di Parma – racconta sempre Guatelli nell'Occhio della gatta riesce a ricavare piccoli trattori a petrolio, con le quattro ruote motrici e sterzanti, da camion militari Morris a doppia trazione.

In questo caso si tratta di un portaferro da stiro realizzato con la lamiera di un aereo inglese caduto nel luglio del 1944 vicino a Montemurlo durante la seconda guerra mondiale.

 

Leggi tutto: Il portaferro da stiro. Dietro le cose, le persone.

Portasale. Dietro le cose, le persone

Non si butta via nulla. Tutto viene riciclato o riusato. Il sale ha corroso il piano del contenitore di legno. Il portasale viene trasformato così, con una griglia in fil di ferro, in uno scolaposate.

 

 Fonte: Massimo Carradori

 

Leggi tutto: Portasale. Dietro le cose, le persone

Lo scolapasta. Dietro le cose, le persone

Cambiamento e resistenza all'innovazione. Lo scolapasta in plastica, che sostituisce quello in alluminio, con un rattoppo in legno, esemplifica bene l'atteggiamento ambivalente nelle campagne di fronte alle trasformazioni degli anni'50 del Novecento. “Il rotto si conserva e il sano si rompe”, recita un detto.

Leggi tutto: Lo scolapasta. Dietro le cose, le persone

MACO...SA RIDI?

 

Il buonumore sul sito di OltrePistoia è assicurato! Da chi? Dal nostro vignettista di fiducia: Mauro Colligiani o, in arte, MACO! Buon divertimento!

 CURIOSITA' IN PILLOLE
PERSONAGGI ILLUSTRI
OLTRE LO SGUARDO

 

Aforismi poetici a cura del poeta pistoiese Simone Magli

Leggi tutti gli aforismi

I POST IT DELL'ANIMA

 

Dediche di luoghi per persone che amiamo. Nello spazio di un post it.

Leggi tutti i post it

 COLLABORAZIONI

                                              
    

ATTENZIONE! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili.

Se si procede nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, si dimostra di accettarli. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Tratto da Wikipedia)