Contatti .......

Gusta Prato… con alcune novità!

Questa settimana OltrePistoia è stata ospite di un evento particolare, un blog tour dedicato al buon cibo che si sta svolgendo a Prato, dal 15 marzo al 15 maggio, dal titolo Gusta Prato.

Come funziona?

E' tutto molto semplice: attraverso la Camera di Commercio dei ristoratori pratesi hanno deciso di aderire a Gusta Prato, un'iniziativa curata con passione e dedizione da Armando Alibrandi. In pratica i ristoratori invitano a mangiare alcuni blogger del territorio, come nel caso di Francesca, che ci ha accolto nel suo Yop, un ristorante vegano e vegetariano di Prato (via Mazzini 37/39). Ci siamo andate, oltre che con Armando Alibrandi, anche con Elisabetta di Cakes & co, una giovane food blogger che ci ha accompagnato nell'esperienza.

 

Lo scopo è quello di far conoscere le peculiarità culinarie del nostro territorio e alcune realtà che meritano. 
La particolarità del locale sta proprio nel fatto che a Prato si possono gustare ottimi piatti tutti vegani (ovvero alimenti di origine vegetale) senza rimpiangere la cucina tradizionale (e chi scrive è un'onnivora convinta!).


Cosa abbiamo mangiato?

Il menù ha previsto numerose portate, dall'antipasto al dolce. La cosa sorprendente è che ci siamo alzati da tavola senza essere appesantiti e questo, a detta di Francesca, la titolare, è una delle missioni dello Yop.
Come antipasto abbiamo gustato ottime panelle e due tipi di crostini, uno con cipolle stufate e l'altro con il "tonno felice" (ma non fatevi ingannare dal nome: il tonno qui non c'entra!), ovvero una composta di fagioli cannellini, capperi, alghe e pomodori secchi. Ottimo tutto, in particolare il "tonno felice", che, con un titolo del genere, non può che promettere bene!

Hanno fatto seguito all'antipasto uno dei piatti forti del locale, ovvero le lasagne vegane, rigorosamente senza latte né uova (quindi anche senza besciamella!). Vi state chiedendo come si possono realizzare? Grazie a un soffritto di alloro, rosmarino, salvia e scorza di limone, cui viene unito il granulare di soia al posto del ragù. La pasta viene fatta con semola di grano e acqua, mentre la besciamella è di latte di soia. Possiamo assicurare che il gusto non risente affatto della mancanza di latte e uova, anzi! Il piatto ci ha decisamente convinto.

Per secondo ci siamo sdati in una doppietta: seitan con gli agrumi e Veg burger farcito. Se il primo ci ha convinto poco per la consistenza (ma il sapore di agrumi era ottimo!!!), il secondo ha superato ogni aspettativa. Ovviamente l'hamburger non è fatto di carne, ma di soia tritata con verdure e spezie, cui vengono aggiunti melanzane, pomodori freschi e secchi, insalata e maionese (veg!). 

Dulcis in fundo, è proprio il caso di dirlo, abbiamo assaggiato uno strudel e una crema di yogurt con fragole. Nel primo si sente la differenza rispetto alla pasta sfoglia normale, che è fatta con il burro, ma alla fine il risultato è più che gradevole; la crema di yogurt ha una consistenza diversa dalla solita cui siamo abituati, ma il sapore era divino!

 

Dunque.. un luogo da consigliare?

Tirando le somme di questo pranzo, si può dire che l'esperienza è stata proprio positiva. Lo Yop è un luogo accogliente, lo staff è disponibile e preciso nel lavoro; la cucina è a parzialmente a vista e, anche mentre mangiavamo, regnava l'ordine. Un luogo, dunque, da provare almeno una volta, mettendo da parte qualsiasi tipo di pregiudizio verso la cucina vegana che, spesso, può riservare molte sorprese!

Caterina Bellezza

e-max.it: your social media marketing partner
MACO...SA RIDI?

 

Il buonumore sul sito di OltrePistoia è assicurato! Da chi? Dal nostro vignettista di fiducia: Mauro Colligiani o, in arte, MACO! Buon divertimento!

 CURIOSITA' IN PILLOLE
PERSONAGGI ILLUSTRI
OLTRE LO SGUARDO

 

Aforismi poetici a cura del poeta pistoiese Simone Magli

Leggi tutti gli aforismi

 > PRATO - I PIU' LETTI
I POST IT DELL'ANIMA

 

Dediche di luoghi per persone che amiamo. Nello spazio di un post it.

Leggi tutti i post it

 COLLABORAZIONI

                                              
    

ATTENZIONE! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili.

Se si procede nella navigazione senza modificare le impostazioni del browser, si dimostra di accettarli. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookietracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stessodominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

(Tratto da Wikipedia)